Pelle ipersensibile: che cos'è

Da che cosa dipende e come può essere trattata


La pelle ipersensibile va trattata con prodotti dalla formulazione essenziale.

La pelle ipersensibile è una pelle che manifesta una reattività ancora più pronunciata della pelle sensibile e una maggiore fragilità nei confronti delle aggressioni esterne.

Interessa per lo più le donne e riguarda soprattutto la pelle del viso, perché più esposta agli agenti esterni, e in particolare la zona intorno al naso e alle labbra, le guance e gli zigomi.

Non si tratta di pelle sensibilizzata (allergica), ma “costituzionale” e con manifestazioni per lo più soggettive e non visibili all’esterno.

Come capisco se ho la pelle ipersensibile?

L’ipersensibilità cutanea si presenta con bruciore, prurito o pizzicore, irritazione, sensazioni di “pelle che tira”, anche molto intensi e non è rara la  secchezza.

Talvolta si manifesta un rossore transitorio – ad esempio legato a sbalzi di temperatura – o anche permanente che può sfociare in couperose, condizione in cui una rete violacea di capillari danneggiati rimane visibile in modo permanente.  

Le persone di carnagione molto chiara e con fragilità capillare hanno spesso la pelle ipersensibile. 

Poiché la sensibilità cutanea è in forte aumento nei paesi industrializzati, si è cercato di creare un modello adatto a riconoscere una pelle sensibile. Il più diffuso è lo stinging test (test della puntura) che prevede l’applicazione di una sostanza in grado di generare pizzicore, solitamente acido lattico, sulle pieghe naso-labiali. Qualche minuto dopo l’applicazione, le persone coinvolte nel test devono definire in termini di intensità la sensazione di pizzicore, utilizzando una scala a punti. Questo test è inoltre utile per selezionare volontari con pelle sensibile sui quali verificare la tollerabilità di cosmetici specificatamente formulati.

Quali sono le cause?

La pelle ipersensibile è per lo più una condizione costituzionale, sebbene alcuni fattori esterni possano essere considerati scatenanti o comunque aggravanti.

Due sembrano essere le condizioni principali dell’ipersensibilità cutanea:

  1. l’inefficienza dello strato più esterno dell’epidermide, ovvero la barriera cutanea assottigliata e meno compatta rende la pelle estremamente vulnerabile alle aggressioni esterne, oltre che più propensa alla disidratazione
  2. iperreattività delle fibre nervose dell’epidermide, queste reagiscono in maniera più rapida e più estrema agli stimoli, amplificando le sensazioni di pizzicore e tensione. Studi recenti, suggeriscono in particolare un’alterazione dell’attività di alcuni recettori dell’epidermide, detti recettori vanilloidi.

Situazioni occasionali di particolare disidratazione e fragilità cutanea possono portare all’ipersensibilità.
A queste si aggiunge l’azione di alcuni fattori esterni che possono essere scatenanti o aggravanti, come:

  • sbalzi di temperatura
  • clima secco e/o ventoso
  • raggi solari
  • inquinamento atmosferico
  • assunzione di alcuni farmaci
  • utilizzo di detergenti aggressivi e cosmetici non idonei
  • contatto e sfregamento prolungato con metalli e tessuti
  • alterazioni ormonali (ciclo, gravidanza, menopausa)

Per approfondire leggi anche:
Pelle sensibile e intollerante
Pelle secca e molto secca

Come posso trattare la pelle ipersensibile?

La pelle ipersensibile può trarre grande beneficio da una routine quotidiana rispettosa della sua fragilità, in grado di potenziarne le difese e di attenuare le sensazioni di disagio.

È molto importante utilizzare prodotti formulati appositamente che garantiscono:

  • un numero limitato di ingredienti selezionati
  • funzione lenitiva e restitutiva
  • alta tollerabilità

Detersione

Per detergere la pelle ipersensibile meglio evitare lavaggi frequenti con acqua troppo calda e prodotti a base di tensioattivi aggressivi.
Prediligi detergenti non schiumogeni, anche senza risciacquo come un’acqua gelificata o un prodotto in emulsione, per pulire e struccare la pelle senza impoverirla.
In caso di arrossamenti può essere d’aiuto anche utilizzare un prodotto lenitivo per dare immediato sollievo.

Trattamento

Per la pelle ipersensibile il trattamento deve garantire elevata capacità protettiva e restitutiva, per favorire i naturali meccanismi di idratazione, contrastare le aggressioni esterne e migliorare la funzione barriera della cute. Tutte queste proprietà unite a un’altissima tollerabilità.

È consigliabile scegliere una crema protettiva e rinforzante con un numero limitato di componenti, priva di profumo e con ingredienti attivi in grado di rinforzare le difese della pelle, promuovere i meccanismi di riparazione dell’epidermide e proteggere dallo stress delle aggressioni esterne.

Make up

Il make up può rappresentare un problema per la pelle sensibile e ipersensibile, soprattutto in relazione alla presenza di alcuni componenti e talvolta allo scarso livello qualitativo.
È dunque di grande importanza scegliere un make up formulato con ingredienti selezionati e inoltre controllati in modo accurato e specifico, soprattutto per quanto riguarda il contenuto in metalli pesanti, come come Nickel, Cromo, Cobalto, che possono portare ad allergie da contatto.

Per approfondire, leggi il nostro articolo dedicato: Il make up per le pelli sensibili.


Vuoi saperne di più?

Fai una domanda ai nostri esperti

Tutti i prodotti BioNike delle linee TRIDERM, DEFENCE e PROXERA sono formulati per ridurre i rischi di intolleranza e sono adatti alle pelli sensibili. Sono infatti Nickel Tested, SENZA conservanti, SENZA profumo, SENZA glutine, e realizzati con ingredienti rigorosamente selezionati e controllati.

Ti consigliamo comunque di consultare il tuo farmacista e/o il tuo dermatologo che possono consigliarti al meglio.

Lo sapevi che?

BioNike ha studiato una linea di prodotti specificamente dedicati alla cura della pelle ipersensibile: DEFENCE TOLERANCE, dalle micro-gocce lenitive alla crema base ultra-protettiva e rinforzante.

Questa linea contiene il complesso appositamente brevettato Beta-Glucano/L-Carnosina, un’associazione molto efficace nel riequilibrare e potenziare le difese della pelle e nel proteggerla contro disidratazione e arrossamento.