Caduta dei capelli abbondante: il programma di trattamento globale

La caduta abbondante dei capelli è per molte persone un problema che non lascia indifferenti, soprattutto per ragioni estetiche.

La perdita giornaliera di un numero limitato di capelli è del tutto normale, tuttavia ci sono fattori che possono favorire una caduta decisamente più abbondante e infatti si può parlare di:

  • caduta dei capelli temporanea e occasionale, come il defluvium stagionale, tipica del periodo primaverile e autunnale.
  • caduta dei capelli abbondante e continua, causata da alterazioni del ciclo fisiologico del capello che perdurano nel tempo. Può essere l’inizio di forme di alopecia, dal greco alópecs che significa perdita di capelli a chiazze.

Il ciclo del capello: come i capelli si rinnovano

Il ciclo del capello è dovuto all’alternarsi di periodi di crescita e periodi di riposo.

Quando il capello è in fase di crescita attiva, cioè in ANAGEN, è fortemente ancorato e può essere rimosso solo esercitando una forte trazione e causando un leggero dolore.

Durante la fase di riposo, denominata TELOGEN, il capello non sta più crescendo ed è inoltre debolmente ancorato al bulbo: è sufficiente una leggera trazione per farlo cadere (fase exogen).

Di solito la caduta avviene durante il lavaggio o la pettinatura, ma il follicolo pilifero è già pronto a ripartire con un nuovo ciclo e a dare vita a un nuovo capello.

Poiché i follicoli lavorano in modo asincrono, normalmente l’80-90% dei capelli si trova in fase di crescita attiva e il 10-20% invece in fase di riposo, quindi prevalgono nettamente i capelli che stanno crescendo rispetto a quelli prossimi a cadere. Tutto ciò in condizioni di equilibrio, ovvero a meno di fattori che possono causare alterazione del normale ciclo del capello.

Cause della caduta di capelli abbondante

Tra le cause più frequenti di caduta dei capelli temporanea e occasionale troviamo il cambio di stagione e quindi il defluvium stagionale, tipico del periodo primaverile e autunnale, oltre alle diete ipocaloriche, il parto e l’allattamento al seno, periodi di stress psico-fisico (stress da lavoro, ritmi frenetici) e l’inquinamento atmosferico. In queste situazioni si osserva una caduta più abbondante da tutta la testa, i capelli hanno un aspetto fragile e devitalizzato, e, a meno di ulteriori fattori, si tratta di una situazione transitoria, spesso autorisolutiva.

Viceversa, quando fattori concomitanti a quelli genetici, provocano alterazione del ciclo fisiologico, principalmente l’inizio prematuro della fase di riposo (telogen) per numerosi follicoli e inoltre assottigliamento del fusto del capello (miniaturizzazione), probabilmente si tratta delle fasi di iniziali di forme di alopecia. La caduta dei capelli è quindi abbondante e continua, prevalente in alcune zone del capo, con diradamento e visibilità del cuoio capelluto oltre che aspetto della chioma poco voluminoso poiché i capelli che ricrescono più sottili del normale fanno poco volume.

Diversamente dalla caduta temporanea e occasionale, l’alopecia è una condizione cronica quindi costante e progressiva, destinata a peggioramento.

L’aspetto nutrizionale riveste una grande importanza, perché l’attività dei follicoli piliferi può essere influenzata dalla malnutrizione, sia in termini calorici che di carenza proteica e di micronutrienti. Deficit nutrizionali possono influenzare sia la qualità sia la capacità di crescita dei capelli.

I micronutrienti a cui prestare una particolare attenzione, perché maggiormente coinvolti nella caduta dei capelli, sono: Ferro, Zinco, Selenio, a cui si aggiunge anche la vitamina H o Biotina.

Lo stress cronico, l’abuso di alcol, il vizio del fumo sono altri fattori che influenzano negativamente la salute del capello, favorendo lo stress ossidativo.

Ci sono anche alcune abitudini quotidiane che non sono salutari per la salute del capello, come ad esempio quella di non lavarsi i capelli con frequenza, per paura di indebolirli ulteriormente

Ovviamente il lavaggio e la pettinatura sono due azioni che tendono a fare cadere i capelli, ma solo quelli ormai debolmente ancorati al follicolo e quindi destinati comunque a staccarsi.

È invece importante sapere che il sudore, insieme allo smog e al sebo, peggiora ulteriormente la salute del follicolo, favorendo la produzione di radicali liberi.

La strategia di trattamento globale per la caduta dei capelli

Dopo avere apportato le dovute correzioni al proprio stile di vita, eliminando le cause più comuni di stress ossidativo e migliorando la propria alimentazione, è necessario scegliere la giusta strategia di intervento.

La ricerca BioNike propone un’innovativa strategia IN&OUT, abbinando ai prodotti topici, un integratore alimentare specifico.

Si tratta quindi di un programma di trattamento globale, che consente di agire localmente sulle cause di indebolimento e allo stesso tempo di compensare eventuali carenze nutrizionali.

Il programma completo di trattamento della linea DEFENCE KS TricoSAFE di BioNike prevede:

  • una lozione, studiata per contrastare la caduta di capelli eccessiva e i problemi di diradamento, sia femminili che maschili
  • un integratore alimentare, per apportare vitamine e minerali, indispensabili per la salute del capello e sostanze antiossidanti per contrastare lo stress ossidativo
  • uno shampoo anticaduta, che deterge delicatamente e ristabilisce l’equilibrio del cuoio capelluto, favorendo le condizioni ottimali per rendere i capelli più forti e vitali.

 

La lozione DEFENCE KS contiene ingredienti in grado di contrastare sia la microinfiammazione che lo stress ossidativo, considerati i due principali fattori di squilibrio del ciclo del capello.

Il programma di trattamento della linea DEFENCE KS TricoSAFE di BioNike prevede inoltre un integratore specifico per rafforzare l’efficacia del trattamento topico. Il suo scopo è quello di compensare eventuali carenze di micronutrienti e di aumentare il potenziale antiossidante cellulare, utile per contrastare lo stress ossidativo anche dall’interno, al fine di migliorare la qualità del capello.

Completa il programma uno shampoo appositamente formulato. Anche se non agisce direttamente sulla crescita del capello, visto il limitato tempo di contatto, è utile per mantenere l’equilibrio del cuoio capelluto. L’eccesso di sebo infatti trattiene più facilmente lo sporco e lo smog, andando ad aumentare ulteriormente lo stato di microinfiammazione e lo stress ossidativo.